Dry  Brush  Tecnica  e  Materiali.


 

 

 

 

 

 

 


Pennelli piatti di varie dimensioni, gomma pane e colori ad olio.

 

 

 

 

 

 






La tecnica del Dry Brush, come già ci dice il suo significato "pennello asciutto", consiste nel prelevare con pennello rigorosamente a setole asciutte,  piccole quantità di colore ad olio che dovranno impregnare in maniera omogenea le setole del pennello.

 

Consiglio di strofinare il pennello su di un foglio a parte, prima di procedere alla pittura, questo allo scopo di eliminare gli eccessi di colore. Purtroppo il Dry Brush, a differenza della matita o del carboncino, non permette correzioni, anche se l'uso della gomma è ben presente, ma solo per creare zone di luce.

 

Una volta che il pennello avrà raggiunto il giusto grado di assorbimento del colore, possiamo procedere alla stesura, con pennellate delicate e sovrapposte. Al momento sto preparando alcuni video dove mostrerò nella pratica quanto spiegato.

 

E' essenziale dedicare il giusto tempo alla fase di osservazione della foto del soggetto da ritrarre. Questo è il momento che io chiamo "l'approccio del conoscersi", proprio perché attraverso una attenta osservazione possiamo cogliere i tratti, le espressioni ed ogni più piccola sfumatura, che ci permetteranno di raggiungere un risultato quanto più realistico possibile.

 

I materiali che occorrono sono la carta, i colori ad olio, i pennelli e la gomma da cancellare.

 

Per quanto riguarda la carta, praticamente è la stessa utilizzata per l'acquerello, ovvero una carta pregiata 100% in cotone, e di grammatura media. Io prediligo i fogli della Canson o Fabriano Artistico, in due tipologie: grana fina e satinata.

La grana fine è leggermente ruvida, mentre la satinata è liscia. La sostanziale differenza tra le due è che la carta satinata permette di raggiungere un realismo superiore, dettagli più nitidi, ma comporta maggior lavoro, per questo motivo i ritratti realizzati su questo tipo di carta sono più costosi.

 

I colori ad olio sono classici colori ad olio, esistono anche miscelabili in acqua, per le persone allergiche ai solventi come me, sono un ottima soluzione, dal momento che i pennelli possono essere sciacquati semplicemente con acqua e sapone.

 

Per quanto riguarda la gomma da cancellare, qualunque tipo andrà bene, ovviamente anche la gomma pane. Come ho già anticipato l'uso della gomma serve per la creazione di zone li luce, ad es. per mettere in risalto le ciocche dei capelli, il luccichio su occhi e labbra, ecc.

 

Infine, i pennelli... Occorrono pennelli piatti in setola sintetica di varie dimensioni, dal più grande utile per ampie superfici quali ad es. lo sfondo, alle misure più piccole per i dettagli più minuziosi come ad es. occhi e ciglia. Va detto che purtroppo i pennelli con l'uso tendono a logorarsi con facilità, questo comporta il doverli cambiare spesso.

 

Da quanto detto emerge che la tecnica del Dry Brush ha due problemi, il non poter correggere che implica l'impossibilità di sbagliare e, la sostituzione frequente dei pennelli. 

Personalmente trovo che il Dry Brush sia una tecnica di pittura ad olio estremamente affascinante e pulita... mi auguro che il mio stile vi sia gradito!

La mia ricerca artistica è volta al raggiungimento di un mio sviluppo personale... ne ho scoperto l'esistenza per la prima volta nel Gennaio del 2013, guardando un video su You Tube... è stato un colpo di fulmine... (leggi INTERVISTA SAMOA).

 

Amo procedere alla pittura attraverso la sovrapposizione di delicate velature, con pazienza e cura...

 

Come ho spiegato una delle difficoltà del Dry Brush sta nell'impossibilità di correzione, nonostante ciò io dipingo

senza uno schizzo preparatorio. Dipingere senza una linea guida, comporta una difficoltà maggiore, richiede una

costante e attenta osservazione del soggetto, come avviene nel caso di un ritratto, invece per un dipinto libero, ossia non da foto, comporta una grande consapevolezza della composizione che si sta andando a creare...

 

Del resto come in tutto ciò che si fa con Amore, deve esserci anche un pizzico di rischio, che aggiunge al tutto

quel brivido in più, che ti da emozione e ti spinge ad andare sempre oltre!

 

Buon Arte!!

 

Samoa